top of page

Registratori telematici da aggiornare entro il 2 Ottobre 2023


Lunedì 2 ottobre 2023, salvo proroghe dell’ultima ora, scade il termine entro il quale i Registratori Telematici dovranno essere aggiornati e predisposti per la partecipazione alla ‘Lotteria Istantanea’ prevista per l’inizio del 2024.


L’Agenzia delle Entrate ha emanato il Provvedimento con il quale sono state approvate le specifiche tecniche per l’adeguamento dei dispositivi di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri al fine di consentire la partecipazione alla nuova lotteria istantanea.


L’aggiornamento dei Registratori telematici dovrà avvenire entro il 2 ottobre 2023 e permetterà di generare il codice bidimensionale da riportare nel documento commerciale ai fini della partecipazione della lotteria istantanea.


A fronte del costo di aggiornamento viene riconosciuto ai commercianti al minuto e ai soggetti ad essi assimilati, obbligati alla memorizzazione elettronica e trasmissione dei dati dei corrispettivi giornalieri, un credito d’imposta pari al 100% della spesa sostenuta con un massimo (per ogni strumento) di 50 euro.


Il credito d’imposta, potrà essere utilizzato:

• esclusivamente in compensazione con modello F24;

• da trasmettersi obbligatoriamente tramite Fisconline o Entratel;

• a decorrere dalla prima liquidazione periodica dell’IVA successiva al mese in cui è stata registrata la fattura relativa all’adeguamento del misuratore fiscale

• e sia stato pagato il corrispettivo con modalità tracciabile.


Il medesimo provvedimento ha altresì approvato la nuova versione 11 delle specifiche tecniche RT che contiene una ulteriore novità ovvero l’obbligo di segnalazione preventiva di chiusura dell’esercizio nel caso in cui tale chiusura superi i 12 giorni.


A partire dall’aggiornamento del Registratore Telematico, pertanto, l’esercente dovrà comunicare, utilizzando le nuove funzioni presenti nel RT, l’eventuale chiusura che supera i 12 giorni.


Si evidenzia che l’aggiornamento alle nuove specifiche tecniche è obbligatorio. Infatti, le novità introdotte incidono sul tracciato telematico, ovvero sulla modalità di trasmissione dei dati dei corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle Entrate. Di conseguenza, in caso di mancato aggiornamento dell’apparecchio, questo non sarà in grado di trasmettere correttamente i corrispettivi memorizzati, con conseguente applicazione di sanzioni.

2 visualizzazioni0 commenti
bottom of page