top of page

Registratori telematici e lotteria istantanea, obbligatorio l’adeguamento

Il provvedimento è stato deciso dall’Agenzia delle Entrate. L’obbligo prevede il controllo degli aggiornamenti firmware, secondo le disposizioni normative, in occasione di ogni intervento.

L’Agenzia delle Entrate ha reso obbligatorio l’adeguamento del registratore telematico alla “Lotteria Istantanea”. Un provvedimento che prevede alcuni adempimenti, come confermato da Giuseppe Piazzolla, consulente fiscale Federottica, in una nota. «I tecnici manutentori dei dispositivi dovranno, in occasione di ogni intervento tecnico, anche per una semplice interruzione o per la scadenza della verifica periodica, controllare che il RT abbia effettuato tutti gli aggiornamenti del firmware secondo le disposizioni normative. In caso venisse rilevata la mancanza di un aggiornamento (come nel caso della “Lotteria istantanea”) i tecnici non potranno intervenire e la verifica con esito negativo renderà di fatto il registratore di cassa inutilizzabile». I tecnici manutentori sono tenuti ad allinearsi obbligatoriamente a queste direttive, pena la revoca dell’autorizzazione certificata a svolgere il proprio lavoro, quindi l’esercente che rifiuta gli aggiornamenti potrà ricevere dal manutentore una Pec di scarico di responsabilità per non aver effettuato quanto sopra descritto.

I consigli per chi non ha ancora adeguato il proprio registratore telematico

  • Controllare che il proprio registratore telematico sia in possesso del QR Code. Si ricorda che chi non ne fosse in possesso rischia una sanzione in caso di verifica dell’Agenzia delle Entrate o della Guardia di Finanza. Il QR Code è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate nell’apposita area “Fatturazione e corrispettivi” nella sezione “Gestore ed esercente” (oppure chiederlo al commercialista).

  • Chiedere al proprio tecnico di effettuare tutti gli aggiornamenti compreso quello relativo della “Lotteria istantanea”.

  • Utilizzare il credito di imposta, pari al 100% della spesa sostenuta fino ad un massimo di 50 euro, in compensazione già dalla prima Iva periodica successiva alla registrazione della fattura relativa all’adeguamento effettuato e pagata con modalità tracciata (codice tributo per la compensazione 7032).


«Si consiglia – prosegue la nota – anche l’adeguamento relativo alla funzionalità che permette al registratore telematico di essere messo “fuori servizio – (con l’attivazione del codice 608)” in caso di periodi di inattività superiori a 12 giorni.

Per i centri ottici vale la pena di ricordare che la partecipazione da parte del cliente alla Lotteria “differita” o alla futura “Lotteria istantanea” impedisce di usufruire della detrazione sulle spese sanitarie. I Registratori Telematici non possono acquisire il codice fiscale (necessario per la detrazione) nel caso di partecipazione alle lotterie. Gli associati Federottica, direttamente o tramite rappresentativa territoriale, riceveranno a breve anche un documento con le direttive della verificazione periodica, con evidenziate alcune parti di sicuro interesse».

80 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page